Il falso mito della canalizzazione

Invia ad un amico

Oggi negli ambienti spirituali New Age si parla molto di Canalizzazione (o Channeling in inglese), ovvero un fenomeno in cui diventi un tramite per entità superiori (Dio, Arcangeli, Esseri di Luce, Metatron, Alieni Buoni, Federazione Galattica, ecc…).

Le persone che praticano la Canalizzazione, affermano di entrare in uno stato di trance e di canalizzare informazioni direttamente da queste entità superiori, per poi trasmetterle agli altri.

Adesso indaghiamo insieme cosa c’è di vero nella Canalizzazione e cosa è veramente questo fenomeno, per sfatare i tanti falsi miti che ci sono su questo argomento.

Cos’è veramente la canalizzazione

L’obiettivo della meditazione e di ogni autentica tradizione spirituale è farti entrare in uno stato psicofisico specifico, in cui accedi all’Inconscio e riscopri chi sei veramente, risvegliando il tuo pieno potenziale.

Questo stato psicofisico oggi inizia ad essere studiato anche dalla scienza e il nome più comune che gli viene dato è “Flow State”, ovvero uno stato in cui fluisci con la vita e sei libero di esprimere le tue qualità senza filtri.

Questo stato di flusso ha tanti livelli di profondità a cui puoi accedere e ha delle caratteristiche ben precise: fisiche, biochimiche, bioenergetiche, emozionali e neuropsicologiche.

Più vai in profondità in questo stato e più risvegli il tuo pieno potenziale umano, andando al di là dei limiti della mente ordinaria e sbloccando il tuo inconscio.

In questo modo accresci le prestazioni, la creatività, l’intuito, il focus e l’energia. E questo ti permette di fare cose straordinarie e in rari casi di manifestare veri e propri fenomeni che consideriamo soprannaturali (perché ancora non li comprendiamo).

La Canalizzazione è uno di questi fenomeni straordinari che puoi manifestare, quando vai al di là delle idee della mente ordinaria e accedi al pieno potenziale del tuo inconscio.

La canalizzazione nelle principali tradizioni spirituali

In ogni autentica tradizione spirituale si è sempre parlato della Canalizzazione in diverse forme:

  • Nello Sciamanesimo la maggior parte delle pratiche hanno l’obiettivo di farti entrare in uno stato di trance e connetterti ai tuoi spiriti guida o alle forze della natura, per canalizzarle sotto forma di guarigione.
  • I Veda indiani si dice siano stati scritti dai Rishi (maestri illuminati), che li avevano canalizzati sotto forma di canto in stati di trance.
  • Nel Buddhismo Tibetano la Canalizzazione è presente nella maggior parte delle pratiche spirituali, che coinvolgono la connessione con una divinità e la fusione con essa. Ci sono addirittura interi lignaggi spirituali basati su pratiche canalizzate in questo modo, chiamate Terma (che significa Tesoro in Tibetano), trasmesse da maestri illuminati in grado di canalizzare questi tesori, chiamati Terton (che significa cercatori di tesori in Tibetano). Uno dei maestri principali miei e di mio padre è il Terton più importante del Tibet contemporaneo e la maggior parte delle pratiche che trasmette sono canalizzate in questo modo.
  • Nell’Esoterismo occidentale la Canalizzazione delle divinità (o di spiriti demoniaci) è sempre stata una parte importante della tradizione.
  • Nella tradizione Tolteca Maya, abbiamo la Canalizzazione sotto forma della connessione con gli alleati e dello spostamento del punto di unione, per ricevere informazioni ed esplorare la vera natura del mondo in cui viviamo.

Possiamo dire che c’è un elemento principale su cui tutte queste tradizioni sono d’accordo quando si parla di Canalizzazione: manifestare questo fenomeno è molto difficile e ci vuole tantissima pratica per entrare in questo stato di trance, infatti nella storia solo i più grandi maestri erano in grado di canalizzare.

Il grande problema della canalizzazione oggi

Invece oggi la Canalizzazione sembra essere diventata un fenomeno commerciale di massa, perché chiunque fa un corso di Light Language, PNL e Cervello Quantico, e in un attimo è convinto di saper canalizzare qualunque cosa.

Purtroppo, come spesso accade nella spiritualità New Age, questo concetto è stato super semplificato ed è diventato estremamente superficiale, perdendo di vista gli aspetti più profondi di questo fenomeno.

Di conseguenza la maggior parte delle persone che affermano di canalizzare, in realtà non sono assolutamente in grado di entrare in uno stato di trance profondo e trasmettere informazioni rilevanti, ma rimangono in uno stato psicofisico molto superficiale.

In questo modo la maggior parte delle volte trasmettono informazioni totalmente sbagliate e le poche volte che ci azzeccano, comunque le informazioni rimangono disorganizzate e filtrate dalla loro mente confusa e carica di idee limitanti.

Così finiscono solo per accrescere il proprio ego e illudersi che qualunque cosa dicono è sacro, bloccando il proprio percorso spirituale (perché non si mettono più in discussione) e prendendo per vera ogni idiozia che gli passa per la testa.

Invece queste persone avrebbero bisogno di una sana dose di umiltà e autoanalisi, per riconoscere la tanta confusione che hanno ancora nella mente e l’importanza di fare un serio lavoro su di sé per accrescere la propria esperienza ed entrare più in profondità nello stato psicofisico meditativo.

Purtroppo però la maggior parte delle persone non vuole impegnarsi e cerca i risultati facili subito.

Infatti la Canalizzazione è diventata vittima di questa tendenza moderna a commercializzare e rendere superficiale qualunque cosa, e spesso oggi è diventata solo una bufala e un falso mito.

Io sono convinto che effettivamente questo fenomeno può essere reso più semplice e alla portata di tutti, così da diffondersi nel mondo.

La via per fare questo però non è l’esagerata semplificazione o le teorie infondate, che non portano nessun risultato reale.

Al contrario c’è bisogno di uno studio approfondito che unisca la saggezza senza tempo delle tradizioni spirituali autentiche e le ultime scoperte delle scienze moderne (biochimica, epigenetica, neuropsicologia e fisica quantistica), per creare un metodo semplice ed efficace che chiunque può applicare nella propria vita per risvegliare il proprio pieno potenziale.

Questo è l’obiettivo della mia vita ed è ciò a cui dedico la maggior parte del mio tempo, dei miei studi e della mia pratica.

Nei commenti fammi sapere cosa ne pensi.

Un caro saluto e sii felice!


Sautón Meditation Sautón Meditation
RICEVI I VIDEO SETTIMANALI CON I MIGLIORI INSEGNAMENTI, STRUMENTI E INTERVISTE PER ESSERE FELICE:

Commenti COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO O CHIEDICI UN CONSIGLIO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Sabrina 28 Luglio 2022

    Grande Surya. Pienamente d’accordo con te! Finalmente qualcuno che dice come stanno le cose. Grazie 🙏