Esistono solo 4 tecniche di meditazione

Invia ad un amico

Oggi la meditazione per fortuna è entrata nel dibattito pubblico e infatti viene insegnata in un numero incalcolabile di libri, siti, corsi, programmi tv e perfino in aziende e ospedali.

Questo però ha portato anche tanta confusione, perché esistono tantissimi stili di meditazione e approcci molto diversi tra loro, che spesso finiscono anche per contraddirsi.

Quindi diventa difficile orientarti e capire quale approccio funziona meglio per te.

Per questo voglio fare chiarezza e svelarti un segreto che pochi sanno: tutti gli stili di meditazione in realtà possono essere sintetizzati in 4 tecniche principali.

Si tratta di 4 modalità diverse di utilizzare la tua consapevolezza e il tuo cervello, ognuna delle quali ha dei benefici diversi sul tuo corpo, cuore, mente e coscienza.

Quali sono queste tecniche?

LA MEDITAZIONE FOCALIZZATA

La prima tecnica si chiama Meditazione Focalizzata e viene utilizzata molto nella Mindfulness, Vipassana, Zen e Yoga.

In questo approccio ti concentri in ogni momento su un punto specifico in modo sostenuto, generando onde cerebrali Gamma e rilasciando Dopamina e Noradrenalina (ormoni che promuovono la presenza intensa).

A cosa serve?

Immagina la tua mente come un oceano e i tuoi pensieri come le onde, per avere una superficie calma e trasparente devi fermare le onde. Per questo con la Meditazione Focalizzata cerchi di fermare i pensieri, è come una palestra per il tuo cervello.

È stato dimostrato scientificamente che questo diminuisce lo stress (abbassando il cortisolo) e migliora l’attività del Task Positive Network: uno dei 2 sistemi principali del cervello, connesso alla tua relazione con il mondo esterno e situato prevalentemente nel sistema di attenzione dorsale.

Utilizzo questa tecnica nel primo passo della SAUTÓN Meditation e la unisco a un allineamento di tutti i segmenti del corpo, così da farti essere presente a te stesso e rilassare le tensioni che si accumulano nella vita di tutti i giorni, migliorando la postura e facendo scorrere più velocemente il liquido cefalo-rachidiano.

In questo modo ti riconnetti alle Sensazioni fisiche, attivi il Corpo, accresci la Salute e migliori l’area Personale della tua vita.

LA MEDITAZIONE APERTA

La seconda tecnica si chiama Meditazione Aperta e viene utilizzata molto nella Mindfulness, Loving Kindness Meditation, Pranayama, Qi Gong e Yoga della Risata.

In questo approccio ti apri a tutte le sensazioni (corpo, cuore e mente) senza farti trascinare da esse, generando onde cerebrali Alpha e rilasciando Endorfine e Ossitocina (ormoni che promuovono il benessere psicofisico).

A cosa serve?

I pensieri agitati non sono necessariamente un problema, si muovono incessantemente nella tua mente e li potresti osservare con serenità. Il problema avviene quando ti lasci trascinare da questi pensieri, generando reazioni automatiche e incontrollate.

Per questo nella Meditazione Aperta impari a osservare i pensieri (così come le emozioni e le sensazioni fisiche), senza lasciarti trascinare esageratamente da essi.

È stato dimostrato scientificamente che questo riequilibra le emozioni (riducendo le citochine e modificando le onde cerebrali nelle zone del pensiero positivo e dell’ottimismo) e migliora l’attività del Default Mode Network: l’altro dei 2 sistemi principali del cervello, connesso al tuo dialogo interno e situato prevalentemente nella corteccia prefrontale mediale.

Utilizzo questa tecnica nel secondo passo della SAUTÓN Meditation e la unisco alla respirazione addominale, così da farti attivare il sistema parasimpatico e calmare il sistema simpatico, portandoli in equilibrio ed entrando in contatto con la tua parte più profonda. Così ossigeni il sangue, liberi il diaframma e abbassi il cortisolo.

In questo modo ti riconnetti alle Emozioni, apri il Cuore, accresci l’Amore e migliori l’area Sociale della tua vita.

LA MEDITAZIONE ALTERNATA

La terza tecnica si chiama Meditazione Alternata e viene utilizzata soprattutto nell’alternanza di Shamatha e Vipassana della tradizione buddhista Theravada.

In questo approccio alterni la Meditazione Focalizzata e la Meditazione Aperta, imparando a passare consapevolmente dal Task Positive Network (onde Gamma) al Default Mode Network (onde Alpha), rilasciando Anandamide e Acetilcolina (ormoni che promuovono la capacità analitica e la chiarezza mentale).

Questi 2 sistemi principali del cervello sono opposti: quando uno è attivo, l’altro viene disattivato. Per esempio quando sei concentrato su qualcosa il tuo dialogo interno si quieta, oppure se hai tanti pensieri per la testa non riesci a concentrarti su ciò che stai facendo.

Il problema è che non ti viene insegnato come funzionano questi 2 sistemi e come passare consapevolmente da uno all’altro, per questo a volte sei distratto quando dovresti essere concentrato, oppure sei disconnesso da te stesso per i troppi impegni quotidiani.

In questo modo, ti ritrovi in uno stato di costante agitazione mentale, emettendo principalmente onde cerebrali Beta (non concentrate e non a riposo) e generando un mix di adrenalina e cortisolo.

La Meditazione Alternata ti permette di passare consapevolmente da uno all’altro di questi sistemi, imparando a capire come funzionano e come utilizzarli al meglio.

È stato dimostrato scientificamente che questo accresce la concentrazione e la forza di volontà, migliorando il rapporto tra il tuo mondo interiore e il mondo esterno.

Utilizzo questa tecnica nel terzo passo della SAUTÓN Meditation e la unisco alla visualizzazione e alla riflessione, così da farti ricordare chi sei al meglio di te e indirizzando la tua vita verso ciò che ti sta a cuore.

In questo modo ti riconnetti ai Pensieri, dirigi la Mente, accresci la Prosperità e migliori l’area Professionale della tua vita.

LA MEDITAZIONE NON-DUALE

La quarta e ultima tecnica si chiama Meditazione Non-duale e viene utilizzata molto nello Dzogchen, Advaita Vedanta, Shaktipat, Kundalini Vidya, Unione Mistica e Sciamanesimo.

In questo approccio pratichi l’auto-ipnosi e l’auto-indagine per diminuire l’attività del Task Positive Network e del Default Mode Network, generando contemporaneamente tutte le onde cerebrali (Alpha, Beta e Gamma) e rilasciando GABA, Serotonina e Somatotropina (ormoni che promuovono il riposo e la crescita).

A cosa serve?

Prima ti ho parlato dei 2 sistemi principali nel tuo cervello, che normalmente sono opposti: quando uno è attivo, l’altro viene disattivato.

Questa tecnica ti permette di unificare questi due sistemi, creando una specie di corto-circuito nel cervello, entrando in uno stato di trance e passando a una nuova attività cerebrale libera dalla normale attenzione auto-riferita del cervello.

A questo punto non c’è più separazione tra il tuo mondo interiore e il mondo esterno, quindi sei completamente nell’esperienza, tutt’uno con ciò che vivi. Libero di esprimerti fluido, presente, forte, completo, felice.

È stato dimostrato scientificamente con la risonanza magnetica che questo trasforma il tuo cervello (riorganizzando la materia grigia con la plasticità cerebrale) e ne previene l’invecchiamento, suggerendo un passaggio a una nuova attività cerebrale più libera e felice.

Aumenti gradualmente le onde cerebrali Theta, riconosci chi sei veramente e risvegli il tuo pieno potenziale. Questo è il tesoro custodito alla vetta di ogni Tradizione spirituale non-duale, spesso chiamato Illuminazione, Risveglio, Gnosi o Incontro col Divino.

L’unico problema è che spesso la maggior parte degli stili di meditazione non fanno questa tecnica in modo completo, un classico esempio è la Trascendental Meditation. Infatti io chiamo questa categoria “Meditazione Parallela”: perché arrivano solo ad utilizzare contemporaneamente i due sistemi principali del cervello, senza però unificarli in un nuovo stato di coscienza.

Io utilizzo questa tecnica completa nel quarto passo della SAUTÓN Meditation, così da farti riconnettere all’Inconscio, espandere la Coscienza, accrescere la Saggezza e migliorare l’area Spirituale della tua vita.

LA SAUTÓN MEDITATION

Per fare una meditazione completa ed efficace, devi sapere come utilizzare queste tecniche nel modo migliore.

Per questo ho creato la SAUTÓN Meditation: la nuova tecnologia di meditazione per ritrovare chiarezza, benessere e felicità in 10 minuti.

In pochi minuti distilla l’essenza delle tradizioni spirituali millenarie (che abbiamo praticato per 40 anni, a partire da mio padre e poi io), completandola con le ultime scoperte della scienza e della crescita personale.

In ogni passo della meditazione utilizzi una delle 4 tecniche principali che ti ho descritto, così da farle tutte in sequenza e trarre il massimo beneficio nel minor tempo.

Ti basta trovare una posizione comoda (in piedi, seduto o disteso), indossare le cuffie e ascoltare il breve audio: le frequenze, il sottofondo e le istruzioni ti guidano a risvegliare il tuo pieno potenziale, virtualmente senza sforzo.

Provala, è gratis!

Nei commenti fammi sapere cosa ne pensi.

Buona meditazione e sii felice!


Sautón Meditation Sautón Meditation
RICEVI I VIDEO SETTIMANALI CON I MIGLIORI INSEGNAMENTI, STRUMENTI E INTERVISTE PER ESSERE FELICE:

Commenti COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO O CHIEDICI UN CONSIGLIO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.